Obblighi generali della Convenzione ONU

Subito dopo l’Art. 3, che abbiamo già avuto modo di commentare la scorsa settimana, all’Art. 4 la Convenzione prevede gli obblighi generali.

Sono degli obblighi che vengono indirizzati agli Stati che hanno deciso di ratificare la Convenzione e abbiamo una serie di raccomandazioni. Innanzitutto, viene chiesto agli Stati di adottare delle appropriate legislazioni e anche misure di natura amministrativa che tendano a rendere concretamente applicata la Convenzione.

C’è innanzitutto un obbligo per gli Stati di abrogare, cioè di eliminare, tutti quegli atti legislativi che invece vanno in contrasto con la Convenzione e con i principi che la stessa prevede.

Andando avanti, c’è anche una sorta di obbligo di astensione per gli Stati e la Convenzione dispone agli Stati stessi di astenersi dall’intraprendere qualsiasi atto o pratica che sia in contrasto con la Convenzione stessa. C’è un impegno forte nell’eliminazione di ogni discriminazione e poi c’è un’attenzione alla ricerca e allo sviluppo. Quindi, viene individuata dalla Convenzione ONU la necessità di continuare una ricerca e uno sviluppo di beni e servizi che puntino sempre a realizzare universalmente i principi della Convenzione.

C’è un’attenzione particolare alle nuove tecnologie che, più andiamo avanti e più sicuramente meriterà attenzione e anche qui abbiamo un principio legato all’accessibilità.

Viene posto l’accento sulla necessità per gli Stati di fornire alle persone con disabilità informazioni accessibili anche in merito all’attenzione in merito agli ausili della mobilità, ai dispositivi, alle tecnologie di ausilio, tutto ciò che, appunto, può rimuovere o può aiutare a rimuovere gli ostacoli per una piena partecipazione della persona con disabilità.

È necessario promuovere, alla lettera I dell’Art. 4, la formazione dei professionisti e del personale che lavora con le persone con disabilità, il tutto sempre in un’ottica di partecipazione.

Credo che il panorama degli obblighi previsti dalla Convenzione sia uno specchio rispetto a quello che viene previsto per i principi.

È come se la Convenzione raccomandasse agli Stati quali sono le strade da seguire per rendere, appunto, concreta anche la realizzazione dei principi generali.

Per sostenere le attività e i progetti di Accesso Totale, ti ricordo che puoi acquistare uno dei nostri gadget qui, con le illustrazioni del vignettista Gioma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: