ItaliAccessibile e l’accessibilità universale

Il Blog ItaliAccessibile, affiliato all’Associazione Lab17 A.P.S.Onlus nasce dall’idea di Pierpaolo Capozzi ed opera nel settore del turismo accessibile, accessibilità universale, itinerari turistici accessibili, notizie dal mondo della disabilità, sport per le persone con disabilità e selezione delle strutture turistiche accessibili in Italia.

Pierpaolo Capozzi, di Buonalbergo (Bn), è laureato all’Università degli Studi del Sannio in Economia e Gestione dei Servizi Turistici, ha frequentato diversi corsi sul Turismo Accessibile tra cui “Cosy Naples -Accompagnatori solidali”, Sperimentazione itinerari turistici accessibili Napoli e provincia presso l’Associazione Peepul di Napoli.

Questa esperienza ha portato a ideare e gestire il Blog sul Turismo Accessibile ItaliAccessibile.

Ad oggi sono presenti in associazione altri soci che si occupano a vario titoli di tematiche inerenti l’accessibilità, il turismo accessibile, terzo settore e sport per persone con disabilità, tra cui Gianluca Iandolo (Giornalista Pubblicista), Maria Venditti (attivista per i diritti delle persone con disabilità), Francisco Di Finizio (Fisioterapista ), Marina Calvi (cura rubrica cucina senza glutine) ed altre persone con disabilità.

Attualmente ItaliAccessibileItaliAccessibile fa parte della FISH – Federazione Italiana Superamento Handicap.

Il Blog si avvale della collaborazione di molte associazioni messe in rete per dialogare su temi quali la disabilità, azioni comuni sul territorio, sviluppo del turismo accessibile e sport per persone con disabilità e di collaboratori con disabilità i quali scrivono articoli sui temi proposti nel blog, delle proprie esperienze personali su viaggi accessibili, interviste ai rappresentanti del terzo settore e atleti paralimpici nazionali.

Oltre alla gestione del blog, ItaliAccessibile attraverso la Onlus intraprende anche azioni dirette per migliorare la situazione dell’accessibilità sul territorio, offrire delle consulenze per eventi accessibili o direttamente alle strutture turistiche, raccogliere fondi.

Ma cosa si intende per “turismo accessibile”?

Si intende l’insieme di servizi e strutture in grado di permettere a persone con esigenze speciali, anziani, persone con disabilità, esigenze dietetiche o con problemi di allergie, la fruizione della vacanza e del tempo libero senza ostacoli e difficoltà. Senza dimenticare ovviamente di assicurare l’accessibilità del trasporto e della mobilità, della ristorazione e del tempo libero.

L’accessibilità include anche l’affidabilità dell’informazione sulle strutture e sui percorsi per garantire dati certi ed efficaci che consentano a ciascuna persona di valutare autonomamente il livello di rispondenza della struttura alle proprie esigenze, compresa quindi anche l’accessibilità digitale dei siti web.

Secondo i dati dell’istituto Doxa (luglio 2015), il mercato del turismo accessibile italiano coinvolge, oggi, 10 milioni di persone, quasi il 16,4 per cento delle famiglie in Italia.

Un problema abbastanza rilevante è che l’unico lavoro di sviluppo dell’offerta che ha visto operare in modo integrato pubblico e privato e che ha lavorato seguendo un approccio istituzionale è stato, nel 1999, il progetto Italia per Tutti ad opera di ENEA e ITER (progetto STARe). Dopo tale iniziativa le Regioni, i Comuni, i territori e le Associazioni hanno continuato a lavorare ciascuno per conto proprio o creando ridotte sinergie.

Ogni disabilità poi ha le sue specifiche barriere da abbattere e le più note sono quelle architettoniche in senso stretto, ma in questa definizione ci si dimentica spesso che sono comprese quelle sensoriali o senso-percettive le quali, purtroppo, sono meno note ma non meno importanti.

Le iniziative promosse e realizzate negli ultimi anni sono state numerose, ma quello che forse manca, prima di tutto, è la necessita di cambiare la visione che si ha di queste persone. Bisognerebbe lavorare sulla percezione della disabilità. Il problema quindi non è solamente architettonico, ma anche e soprattutto culturale.

Con l’auspicio che presto la situazione che si è venuta a creare a causa del Covid-19 torni verso una normalità, Accesso Totale si propone in futuro, proprio nell’ottica di fare rete e per la vicinanza di ideali e tematiche trattate, una stretta collaborazione con ItaliAccessibile ed in generale con l’A.P.S. Lab17. Nel frattempo, vi diamo appuntamento sempre qui sul nostro blog e sui nostri social.

Per sostenere le attività e i progetti di Accesso Totale, ti ricordo che puoi acquistare uno dei nostri gadget qui, con le illustrazioni del vignettista Gioma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: