I prossimi passi di WeGlad

Giunti alla fine di questo nuovo percorso, Maria Naum e Paolo Bottiglieri, raccontano ad Accesso Totale quelli che saranno per WeGlad i prossimi passi e le eventuali implementazioni per l’app. A loro la parola!

“In questo momento, ci raccontano, “siamo in una fase di test. l’obiettivo è fare in modo che ci si costituisca entro metà, fine gennaio, anche in dipendenza dagli accadimenti globali, però ecco, l’intenzione è quella di andarsi a costituire e al tempo stesso concludere, o comunque continuare la fase di test iniziale e farla andare ad uno step successivo.”

Lo step successivo quindi permetterà anche l’integrazione del navigatore, per continuare a raccogliere dati in strada e luoghi aperti al pubblico, cercando di creare un bel caso pilota a Torino per poi, una volta capito il modello, replicarlo in altre città. E’ un’applicazione che da quel punto di vista vuole avere un respiro nazionale, europeo e poi internazionale, sicuramente noi puntiamo a quello. Il navigatore diventerà sempre più il gioiellino tecnologico dell’applicazione perchè al suo interno l’obiettivo è inserire anche degli elementi di intelligenza artificiale.

Per cui fare in modo, per esempio, che il navigatore ti guidi e personalizzi i percorsi in base alle esigenze o comunque le esperienze pregresse dell’utente. Ipotizzando per esempio una navigazione da un punto A ad un punto B, dando già la disponibilità alla visualizzazione degli ostacoli, quello che vogliamo fare è non solo creare un navigatore che ti eviti gli ostacoli segnalati dalla community, ma che ti permetta quindi di visualizzarli e capire quali sono effettivamente questi ostacoli, perchè per alcuni un gradino di 3, 4 cm, 5 cm, non sono un problema, quindi in quel senso si potrebbe evitare tutto un percorso allargato ed evitare quindi un allungamento di 3-400 metri.

Invece in questo modo, il navigatore consente di selezionare quali sono gli ostacoli che si vuole evitare e poi andare oltre. Quindi questo è l’obiettivo del navigatore a lungo termine. Inserire parti di intelligenza artificiale, quindi fare in modo che possa selezionare dei percorsi personalizzati, e fare in modo che tutte le esperienze vengano sempre più personalizzate, in base alle esigenze.

Per conoscere ancora più a fondo la realtà di WeGlad, collegatevi al sito www.weglad.eu oppure sulla pagina FB WeGlad, sia per aprire una nuova area test, sia per qualsiasi domanda o delucidazione. Paolo e tutto il resto dello staff WeGlad sono a vostra disposizione.

Per sostenere le attività e i progetti di Accesso Totale, acquista uno dei nostri gadget qui, con le illustrazioni del vignettista Gioma, oppure iscriviti al nostro canale Patreon, dove potrai vedere in anteprima tutte le nostre interviste.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: